Giuseppe Alessandro De Blasio https://www.giuseppealessandrodeblasio.it Tue, 21 Jun 2016 15:52:01 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.0.4 Come creare un plugin per WordPress https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/come-creare-un-plugin-per-wordpress/ https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/come-creare-un-plugin-per-wordpress/#respond Tue, 03 Nov 2015 18:13:32 +0000 http://www.giuseppealessandrodeblasio.it/?p=3367 Tempo stimato di lettura: Vediamo come si può creare un plugin per WordPress, ma prima di farlo vediamo cos’è un plugin. Un plugin non è altro che un applicazione che estende le funzionalità di WordPress. Per realizzare tale plugin, WordPress ci mette a disposizione una seria di API per arrivare al nostro fine, inoltre le seguenti API ...

L'articolo Come creare un plugin per WordPress sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
Tempo stimato di lettura: 4 minuti Vediamo come si può creare un plugin per WordPress, ma prima di farlo vediamo cos’è un plugin.

Un plugin non è altro che un applicazione che estende le funzionalità di WordPress. Per realizzare tale plugin, WordPress ci mette a disposizione una seria di API per arrivare al nostro fine, inoltre le seguenti API ci evitano di generare possibili errori di compatibilità con altri plugin o con le stesse funzionalità native di WordPress.

In questo articolo non spiegherò come utilizzare le API, ma solo come creare una semplice funzione. Per approfondire l’argomento consiglio una lettura delle API al seguente indirizzo -> WordPress API.

Realizzazione del Plugin

1) Cosa realizzare

Svilupperemo un plugin che permetta la lettura del testo situato tra due codici [privato][/privato] ai soli utenti registrati.

Esempio:

[privato] Questo testo è visibile solo agli utenti registrati al nostro sito [/privato] 

2) Caratteristiche del Plugin

Il plugin sarà costituito da un solo file che dovrà essere posizionato nella cartella wp-content/plugin o in una sotto cartella wp-content/cartella-mio-plugin/nome-file.php, all’interno della cartella-mio-plugin possiamo inserire tutti i file che vogliamo l’importante è che il file principale non si trovi in una sottocartella del plugin altrimenti WordPress non lo troverà, quindi wp-content/cartella-mio-plugin/altra-cartella/nome-file.php genererà un errore.

3) Come creare le intestazioni del nostro plugin

WordPress riconoscerà in automatico le intestazioni se correttamente dichiarate, vediamo subito come farlo:

Come prima cosa creiamo una cartella sul nostro PC chiamata privato, e all’interno un altro file chiamato contenuto_privato.php, dove al suo interno scriviamo il seguente codice:

<?php

/*
Plugin Name: Contenuto Privato
Plugin URI: http://www.giuseppealessandrodeblasio.it
Description: Non permette la lettura degli articoli o pagine a persone non registrate
Version: 1.0
Author: Giuseppe Alessandro De Blasio
Author URI: http://www.giuseppealessandrodeblasio.it/about-me/
*/

?>

Come è possibile vedere il codice è commentato su più righe ma nonostante questo le parole chiavi come Plugin Name, Plugin URI, ecc.. verranno tranquillamente interpretati da Wordpress come intestazioni, il risultato sarà il seguente:

 

 

Dall’immagine possiamo vedere che le informazioni passate vengono utilizzate per creare l’intestazione del plugin.

4) Codice per rendere funzionale il Plugin

Se non aggiungiamo nulla al file creato precedentemente contenuto_privato.php, avremo solo l’intestazione, ma non penso sia questo il nostro solo obiettivo :-), perfetto allora vediamo il codice che bisogna aggiungere dopo il codice commentato e cioè:

/*
Plugin Name: Contenuto Privato
Plugin URI: http://www.giuseppealessandrodeblasio.it
Description: Non permette la lettura degli articoli o pagine a persone non registrate
Version: 1.0
Author: Giuseppe Alessandro De Blasio
Author URI: http://www.giuseppealessandrodeblasio.it/about-me/
*/

Codice da aggiungere:

add_shortcode( ‘privato’, ‘member_check_shortcode’ );
function member_check_shortcode( $atts, $content = null ) {
if ( is_user_logged_in() && !is_null( $content ) && !is_feed() )
return $content;
return ‘<div><span>ATTENZIONE: </span>Per poter visualizzare il contenuto bisogna registrarsi,’
. ‘tranquilli &egrave; tutto gratuito ;-P. <a href=”#”>’
. ‘<b>Iscriviti</b></a> o <a href=”#”><b>Accedi</a></div>’;
}

Risultato Finale

privato-messaggio

 

 

 

Ricorda!! Dopo aver inserito il codice nel file da noi creato contenuto_privato.php, bisogna inviare il tutto tramite tramite FTP nella vostra cartella wp-content/plugin e attivare il plugin.

Inoltre vi ricordo nuovamente che per rendere il contenuto del testo privato basta scrivere nel vostro articolo o pagina il seguente codice:

[privato]

Il testo all’interno sarà visualizzato dai soli utenti registrati.

[/privato]
Logicamente per dargli uno stile più grazioso, invece di avere il solo testo, bisogna creare un file CSS.

 

Tutto quanto sopra spiegato lo applico personalmente 🙂 e allego il file  contenuto_privato.php direttamente scaricabile ai soli utenti registrati.

ATTENZIONE: Per poter visualizzare il contenuto bisogna registrarsi, tranquilli è tutto gratuito ;-P. Iscriviti o Accedi

L'articolo Come creare un plugin per WordPress sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/come-creare-un-plugin-per-wordpress/feed/ 0
WordPress come aggiungere JavaScript in un articolo o pagina https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/wordpress-come-aggiungere-javascript-in-un-articolo-o-pagina/ https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/wordpress-come-aggiungere-javascript-in-un-articolo-o-pagina/#comments Thu, 29 Oct 2015 16:08:24 +0000 http://www.giuseppealessandrodeblasio.it/?p=3347 Vediamo come è possibile aggiungere un codice Javascript all’interno di un articolo o una pagina: L’aggiunta di Javascript in un articolo o pagina di WordPress è davvero semplice. Il codice può essere esterno alla nostra pagina o interno, vediamo come procedere in entrambi i casi: Codice in un file sterno Se il codice JavaScript è in un ...

L'articolo WordPress come aggiungere JavaScript in un articolo o pagina sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
Vediamo come è possibile aggiungere un codice Javascript all’interno di un articolo o una pagina:

L’aggiunta di Javascript in un articolo o pagina di WordPress è davvero semplice. Il codice può essere esterno alla nostra pagina o interno, vediamo come procedere in entrambi i casi:

Codice in un file sterno

Se il codice JavaScript è in un file esterno, allora avrete bisogno di includerlo prima. Bisogna aggiungere un codice simile


<script type="text/javascript src="http://www.nome-tuo-dominio.it/scripts/mio-javascript.js"></script>

nel vostro tema principale e nei file “header.php” o  “footer.php”.

Io personalmente preferisco aggiungere javascript nel footer.php per fattori di prestazioni del sito.

Dopo aver inserito il file, è possibile utilizzare la funzione che è definita nel file, usando qualcosa di simile al seguente:

<script type="text/javascript">
 custom_function();
</script>

Sostituire “custom_function ();” con il nome effettivo della vostra funzione.

Aggiunta del codice internamente

Se avete un vostro codice JavaScript e desiderate eseguirlo direttamente in un articolo o una pagina è sufficiente aggiungere il codice nella modalità visualizzazione “Testo” dell’editor, ed eseguire ad esempio il seguente codice:

<script type="text/javascript">
var a = 5;
alert("Ciao mondo!!. Il valore della variabile a è: " + a);
</script>

L'articolo WordPress come aggiungere JavaScript in un articolo o pagina sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/wordpress-come-aggiungere-javascript-in-un-articolo-o-pagina/feed/ 29
CSS Boxes di Notifica https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/css-boxes-di-notifica/ https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/css-boxes-di-notifica/#respond Fri, 15 May 2015 08:02:10 +0000 http://www.giuseppealessandrodeblasio.it/?p=1358 Oggi vorrei mostrarvi come è possibile creare dei boxes di Notifica tramite l’utilizzo del CSS e del HTML. Vedremo come creare i seguenti box: 1. Box Errore 2. Box Successo 3. Box Pericolo 4. Box Notizia errore: Messaggio di errore. successo: Messaggio di successo. pericolo: Messaggio di pericolo. notizia: Messaggio notizia. 1° Fase Per prima ...

L'articolo CSS Boxes di Notifica sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
Oggi vorrei mostrarvi come è possibile creare dei boxes di Notifica tramite l’utilizzo del CSS e del HTML.

Vedremo come creare i seguenti box:

1. Box Errore
2. Box Successo
3. Box Pericolo
4. Box Notizia

errore: Messaggio di errore.
successo: Messaggio di successo.
pericolo: Messaggio di pericolo.
notizia: Messaggio notizia.

1° Fase

Per prima cosa creiamo il layout per ogni box

.box-not {
    color:#555;
    border-radius:10px;
    font-family:Tahoma,Geneva,Arial,sans-serif;font-size:11px;
    padding:10px 10px 10px 36px;
    margin:10px;
}

Diamo un’occhiata ad ogni riga:
color:#555; – Questo codice è utilizzato per il colore del testo.
border-radius:10px; – Applichiamo un raggio di 10px al bordo del box
font-family:Tahoma,Geneva,Arial,sans-serif;font-size:11px; – E ‘il nome del font che useremo.
padding:10px 10px 10px 36px; – E’ lo spazio che diamo all’interno del box, 10px per sopra, destro e inferiore, 36px per la sinistra.
margin:10px; – Il margine intorno alla box sarà 10px

2° Fase

Ora diamo alla proprietà span un aspetto personalizzato per ogni singolo box.

.box-not span {
    font-weight:bold;
    text-transform:uppercase;
}

Diamo un’occhiata ad ogni riga:
font-weight:bold; – Tutto il testo all’interno della proprietà “span” sarà in grassetto.
text-transform:uppercase; – Questo codice trasformerà il testo in lettere maiuscole.

3° Fase

In questa fase aggiungiamo un po ‘di colore ed icone ad ogni box.

.errore {
    background:#ffecec url('immagini/errore.png') no-repeat 10px 50%;
    border:1px solid #f5aca6;
}
.successo {
    background:#e9ffd9 url('immagini/successo.png') no-repeat 10px 50%;
    border:1px solid #a6ca8a;
}
.pericolo {
    background:#fff8c4 url('immagini/pericolo.png') no-repeat 10px 50%;
    border:1px solid #f2c779;
}
.notizia {
    background:#e3f7fc url('immagini/notizia.png') no-repeat 10px 50%;
    border:1px solid #8ed9f6;
}

Diamo un’occhiata ad ogni riga:
background:… – Specifica il colore di sfondo e l’icona utilizzata per l’avviso
border:… – Specifica la larghezza del bordo, lo stile e il colore

4° Fase

Infine abbiamo bisogno di un po ‘di codice HTML per visualizzare le caselle di avviso.

<div class="box-not errore"><span>errore: </span>Messaggio di errore.</div>
<div class="box-not successo"><span>successo: </span>Messaggio di successo.</div>
<div class="box-not pericolo"><span>pericolo: </span>Messaggio di pericolo.</div>
<div class="box-not notizia"><span>notizia: </span>Messaggio notizia.</div>

Spero che tutto ciò possa ritornarvi utile 🙂

Per chi è registrato può scaricare il codice direttamente in formato zip.

ATTENZIONE: Per poter visualizzare il contenuto bisogna registrarsi, tranquilli è tutto gratuito ;-P. Iscriviti o Accedi

L'articolo CSS Boxes di Notifica sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/css-boxes-di-notifica/feed/ 0
Qual è il momento migliore per pubblicare un post sul proprio blog? https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/qual-e-il-momento-migliore-per-pubblicare-un-post-sul-proprio-blog/ https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/qual-e-il-momento-migliore-per-pubblicare-un-post-sul-proprio-blog/#comments Wed, 29 Apr 2015 09:36:56 +0000 http://www.giuseppealessandrodeblasio.it/?p=1348 Lo sapevate che quando pubblicate i vostri articoli sul blog l’ora ha un grande impatto sui vari social media,  e su quante persone effettivamente hanno letto l’articolo? Sì, l’ora del giorno e il giorno della settimana sono effettivamente molto importanti per la strategia dei post in un blog. Da vari test che ho effettuato personalmente ...

L'articolo Qual è il momento migliore per pubblicare un post sul proprio blog? sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
Lo sapevate che quando pubblicate i vostri articoli sul blog l’ora ha un grande impatto sui vari social media,  e su quante persone effettivamente hanno letto l’articolo?

Sì, l’ora del giorno e il giorno della settimana sono effettivamente molto importanti per la strategia dei post in un blog. Da vari test che ho effettuato personalmente con vari siti web, se scrivo un articolo di giovedi notte ora italiana la condivisione e la lettura di quell’artciolo è molto inferiore rispetto agli altri giorni, certo non è sempre cosi, alla fine non c’è modo di sapere realmente se era l’ora del giorno o il giorno della settimana che ha causato il fallimento, magari può essere che il tema del post non interessa alla maggior parte di utenti.

Anche se non c’è un metodo sicuro che permetta di sapere quando un post vada pubblicato, ho notato che i giorni migliori di condivisione e di pubblicazione sono il martedi e il mercoledì, il maggiore traffico generato e la maggiore lettura in questi due giorni, penso che dipendano molto dalla gente che è al lavoro e che essendo annoiata e alla ricerca di qualcos’altro da fare a metà settimana. Per quanto riguarda l’orario le ragioni che ci invitano a pubblicare i nostri post dopo le 9:30 del mattino sono principalmente dovuti al fatto che gli utenti di solito la prima cosa che fanno al mattino sono leggere le email e i notiziari, essendo quindi distratti da tali attività il nostro articolo non avrebbe la dovuta visibilità.

Un altro fattore molto importante è la condivisione del nostro post sui vari social media, i quali aumentano il traffico e ci offrono una maggiore possibilità di lettura del nostro articolo.

Se hai notato differenze di traffico in orari diversi da quelli da me descritti, mi farebbe piacere saperlo, quindi non ti dimenticare di commentare ;-).

L'articolo Qual è il momento migliore per pubblicare un post sul proprio blog? sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/qual-e-il-momento-migliore-per-pubblicare-un-post-sul-proprio-blog/feed/ 1
WordPress temi differenti per ogni pagina https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/wordpress-temi-differenti-per-ogni-pagina/ https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/wordpress-temi-differenti-per-ogni-pagina/#respond Mon, 13 Apr 2015 08:56:27 +0000 http://www.giuseppealessandrodeblasio.it/?p=1339 Vorrei parlarvi di un Plugin che permette di cambare il tema per ogni pagina del nostro sito, ha una serie di caratteristiche davvero interessanti, oltre ad aggiungere diversi temi ai singoli messaggi e pagine, è anche possibile assegnare un tema per tutti i messaggi e/o tutte le pagine. Il nome del Plugin è Jonoradio Multiple ...

L'articolo WordPress temi differenti per ogni pagina sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
Vorrei parlarvi di un Plugin che permette di cambare il tema per ogni pagina del nostro sito, ha una serie di caratteristiche davvero interessanti, oltre ad aggiungere diversi temi ai singoli messaggi e pagine, è anche possibile assegnare un tema per tutti i messaggi e/o tutte le pagine. Il nome del Plugin è Jonoradio Multiple Themes.

Un a volta installato potrete avere un tema personalizzato per la vostra homepage, uno per i post, e uno per le pagine. Inoltre, è anche possibile impostare un determinato tema per tutti i messaggi di una categoria con la funzione special wildcard (*) function.
Alcuni esempi:
different-themes-plugin
different-themes-plugin-2 

Logicamente il Plugin ha anche alcune limitazioni, non sempre si ottengono tutte le opzioni che abbiamo impostato, ma l’autore ha fornito istruzioni dettagliate e le possibili soluzioni nelle aree di aiuto sulla pagina WordPress.org del plugin. Inoltre lo stesso autore sembra essere molto attivo nei forum di supporto. Un’altra problematica che è possibile riscontrare è l’incompatibilità con alcuni temi premium (child Theme), con i quali non avremo la visualizzazione corretta e avremo troppi conflitti che difficilmente potremmo risolvere da soli.

L'articolo WordPress temi differenti per ogni pagina sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/wordpress-temi-differenti-per-ogni-pagina/feed/ 0
WordPress area nascosta https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/wordpress-area-nascosta/ https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/wordpress-area-nascosta/#respond Tue, 07 Apr 2015 08:30:03 +0000 http://www.giuseppealessandrodeblasio.it/?p=1333 Oggi vi mostro un piccolo trucchetto per visualizzare un area nascosta in WordPress, secondo me è un opzione che bisogna conoscere. WordPress ha un pannello Opzioni che è nascosto. Tramite questa pagina è possibile modificare tutte le impostazioni del nostro blog, logicamente bisogna stare attenti perché se si sbaglia dopo è difficile riportare tutto come prima, tuttavia ripeto però che è ...

L'articolo WordPress area nascosta sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
Oggi vi mostro un piccolo trucchetto per visualizzare un area nascosta in WordPress, secondo me è un opzione che bisogna conoscere. WordPress ha un pannello Opzioni che è nascosto. Tramite questa pagina è possibile modificare tutte le impostazioni del nostro blog, logicamente bisogna stare attenti perché se si sbaglia dopo è difficile riportare tutto come prima, tuttavia ripeto però che è un opzione interessante che ci permette di fare molte modifiche e che quindi bisogna conoscere.

Raggiungete tramite la barra URL il seguente indirizzo:

http://www.ilnomedeltuoblog.it/wp-admin/options.php

wordpress-hedden

Se avete digitato il link correttamente si dovrebbe essere in grado di vedere un pannello con tutte le impostazioni. Da qui si possono effettuare molte modifiche, chissà magari vi potrebbe tornare utile qualche giorno.

L'articolo WordPress area nascosta sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/wordpress-area-nascosta/feed/ 0
Ripristinare la URL in WordPress tramite phpMyAdmin https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/ripristinare-la-url-in-wordpress-tramite-phpmyadmin/ https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/ripristinare-la-url-in-wordpress-tramite-phpmyadmin/#respond Mon, 06 Apr 2015 21:51:35 +0000 http://www.giuseppealessandrodeblasio.it/?p=1327 Se vi è capitato di modificare erroneamente la URL del vostro sito WordPress sappiate che non siete i soli :-). Come risolvere però il problema? Per ripristinare di nuovo il nostro sito WordPress dobbiamo accedere al nostro database tramite il programma PhpMyAdmin ed eseguire queste istruzioni:   Per sicurezza effettuate una copia del database cosi da ...

L'articolo Ripristinare la URL in WordPress tramite phpMyAdmin sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
Se vi è capitato di modificare erroneamente la URL del vostro sito WordPress sappiate che non siete i soli :-). Come risolvere però il problema?

Per ripristinare di nuovo il nostro sito WordPress dobbiamo accedere al nostro database tramite il programma PhpMyAdmin ed eseguire queste istruzioni:

 

  1. Per sicurezza effettuate una copia del database cosi da avere un file di backup
  2. Cliccate sul nome del vostro database e cercate la tabella wp_options
  3. Nella tabella wp_options si trovano le colonne option_name e option_value.
  4. Cercate la voce siteurl. Nella voce a fianco, option_value, riscrivete la vecchia URL originale, quella che avevate cambiato nel pannello di controllo di WordPress.

 

 

url-wordpress-phpmyadmin

 

Se avete eseguito tutto correttamente dovreste tranquillamente vedere di nuovo il nostro sito web, facile no? 😀

L'articolo Ripristinare la URL in WordPress tramite phpMyAdmin sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/ripristinare-la-url-in-wordpress-tramite-phpmyadmin/feed/ 0
Java stampare alfabeto https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/java-stampare-alfabeto/ https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/java-stampare-alfabeto/#respond Tue, 31 Mar 2015 08:51:02 +0000 http://www.giuseppealessandrodeblasio.it/?p=1319 Vediamo come è possibile stampare un alfabeto in Java. Se si esegue il programma con un qualsiasi compilatore si noterà che stamperà le lettere in minuscolo, è se le volessimo in maiuscolo? basta modificare in questo modo il codice:

L'articolo Java stampare alfabeto sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
Vediamo come è possibile stampare un alfabeto in Java.


class Alfabeto
{
public static void main(String args[])
{
char c = 'a';

while (c <= 'z')
{
  System.out.println(c);
  c++;
}
}
}

Se si esegue il programma con un qualsiasi compilatore si noterà che stamperà le lettere in minuscolo, è se le volessimo in maiuscolo? basta modificare in questo modo il codice:

class Alfabeto
{
public static void main(String args[])
{
char c = 'A'; //cambio la lettera 'a' con la lettera 'A'

while (c <= 'Z') //faccio lo stesso con la lettera 'Z'
{
  System.out.println(c);
  c++;
}
}
}

L'articolo Java stampare alfabeto sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/java-stampare-alfabeto/feed/ 0
Come iniziare a fare un Blog con qualità https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/come-iniziare-a-fare-un-blog-con-qualita/ https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/come-iniziare-a-fare-un-blog-con-qualita/#respond Sat, 28 Mar 2015 16:59:16 +0000 http://www.giuseppealessandrodeblasio.it/?p=1312 Ecco una semplice guida su come iniziare ad aprire un blog di qualità. Vedremo tramite un elenco quali sono i punti fondamentali che ci permettano di creare un blog di qualità. Conoscere il motivo per cui si desidera aprire un blog ed essere consapevoli di doverlo gestire con dedizione per almeno un anno, questo perché se il blog non ...

L'articolo Come iniziare a fare un Blog con qualità sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
Ecco una semplice guida su come iniziare ad aprire un blog di qualità. Vedremo tramite un elenco quali sono i punti fondamentali che ci permettano di creare un blog di qualità.

  1. Conoscere il motivo per cui si desidera aprire un blog ed essere consapevoli di doverlo gestire con dedizione per almeno un anno, questo perché se il blog non viene aggiornato costantemente perde subito di qualità.
  2. Prefissarsi gli obbiettivi ( ad esempio raggiungere 5000 abbonati tramite e-mail)
  3. Ricercare sul web Blog che trattino il tuo stesso argomento (è importante perché aiuta a capire come migliorarlo o come aggiungere le cose che a te mancano).
  4. Verificare che il proprio marchio o il nome dominio non sia stato già preso.
  5. Acquisto di un nome di dominio e pacchetto di hosting che permettano di controllare completamente  il vostro sito web e che non siano limitati da politiche e le tecnologie di una piattaforma di blogging gratuita.
  6. Installare WordPress sul proprio nome di dominio il CMS gratuito di blogging attraverso il quale è possibile scrive i messaggi, è inoltre possibile modificare il disegno/modello e costruire il tuo sito web da zero.
  7. Utilizzare un nome utente ed una password complicata che comprenda, lettere maiuscole, numeri e caratteri speciali.
  8. Impostare un indirizzo e-mail utilizzando il nome di dominio che può essere utilizzato successivamente per firmare i servizi relativi al vostro blog. Un esempio potrebbe essere Un ciao dallo staff info@giuseppealessandrodeblasio.it.
  9. Scegliere o creare un tema di qualità, che sia semplice e che abbia un focus sui contenuti.
  10. Rimuovere il codice superfluo dal tema come l’area di accesso META nella sidebar. Può essere eliminato dal codice del vostro tema andando ASPETTO> EDITOR> Sidebar. Prima di eseguire l’operazione assicurati di tenere una copia di backup nel caso qualche cosa non vada per il verso giusto.
  11. Controlla la tipografia per assicurarsi che il tipo di carattere, le dimensioni del carattere e spaziatura siano almeno 13px .
  12. Lascia al sito un nome e al motto includi il nome di dominio questo permette una migliore indicizzazione al dominio. Modificare questo parametro in Impostazioni> Generali
  13. Aggiungere un plugin di sicurezza come ad esempio iThemes Security, consiglio di perdere un po ‘di tempo a leggere il suo funzionamento.
  14. Creare una mappa del sito con il plugin Sitemap XML in modo che Google possa vedere come il sito è strutturato e aggiornato.
  15. Aggiungere la condivisione con il social plugin Mashshare in modo da avere icone semplici e pulite, inoltre permette alle persone di scegliere e condividere i vostri articoli.
  16. Registrati per avere un chiave Akismet, il plugin che permette di combattere lo spam che il vostro blog inevitabilmente ricevere per i commenti.
  17. Aggiungere un plugin come Iscriviti ai Commenti, in modo date che chi ha postato il commento possa ricevere avvisi quando si risponde ad un suo commento.
  18. Aggiungere il plugin Yoast SEO e configurarlo al meglio.
  19. Iscriviti per un servizio come Bloom in cui è possibile memorizzare gli indirizzi dei vostri abbonati e-mail, creare moduli  analisi statistiche, etc. Una guida alla sua configurazione la potete trovare qua
  20. Creare alcune moduli per la sidebar, footer, header, ecc utilizzando il plugin Bloom e aggiunge il codice al tuo blog.
  21. Creare un eBook gratuito che si offre ai lettori in cambio della loro iscrizione agli aggiornamenti del sito.
  22. Creare un modulo email automatico che permetta di iscrivere le persone al tuo blog e che permetta loro di sapere cosa aspettarsi nel prossimo futuro, un po come abbiamo fatto con l’eBook gratuito.
  23. Costruire una pagina di destinazione specifica per la promozione di un qualsiasi argomento che vuoi trattare e inserire il link della pagina in posizioni strategiche come il sidebar o alla fine dei post.
  24. Cambiare la struttura dei permalink usare “nome post” come default in modo da non avere date e le categorie nel vostro URL.
  25. Modificare il titolo nel codice del tema, così che il proprio nome appaia per primo.
  26. Scrivere una Pagina Personale che descriva chi sei, cosa ti piace, cosa sai fare e perché tu e il tuo blog siete diversi dagli atri blog del web. Non abbiate paura di raccontare una lunga, storia personale (se avete il tempo di farlo 🙂 )!
  27. Creare una pagina di contatto che ha un indirizzo di posta elettronica in cui le persone possono scriverti, e collegala ai social networking, se si preferisce essere contattati lì.
  28. Considerare l’aggiunta di una pagina termini e condizioni e una pagina informazioni sulla privacy.
  29. Aggiungi una foto di te stesso per aiutare a creare la personalizzazione del marchio. Se non si dispone di una buona foto vi consiglio di affidarvi a un servizio fotografico.
  30. Considerare la creazione di un logo, realizzato per voi da un designer. Questo punto potrete realizzarlo anche successivamente concentratevi prima sul blog.
  31. Aggiungere alcuni link ai vostri profili di social network così da permettere la gente si collegarsi a voi ed essere aggiornati.
  32. Scrivi il tuo primo articolo di almeno 2.500 parole e che affascini l’utente sullo stile e sui contenuti del blog. Questo articolo deve essere importante perché non appena la gente verrà attratta dal sito deve subito capire della qualità dei contenuti trattati.
  33. Aggiungere link pertinenti negli articoli che scrivi sul blog e che puntino ad altri siti e risorse di qualità. 
  34. Aggiungete foto di qualità per il tuo articolo che sia in sintonia con il vostro marchio. Utilizzare siti come Gratisography e Dreamstime troverete delle belle immagini che non sono ingannevoli.
  35. Considerare l’aggiunta di un sacco di altri mezzi di comunicazione, come ad esempio video, audio, grafica, elenchi di risorse, ecc, questo aumenterà il valore del sito e sarà utile per migliorare la propria classifica di indicizzazione su Google.
  36. Pensate alle categorie e tag che si dovranno utilizzare durante la realizzazione di un articolo. Ricordarsi di mettere ad ogni articolo un massimo di 3-5 tag.
  37. Registrati per analizzare il tuo sito su Google Analytics o Clicky in modo da poter monitorare i visitatori e vedere dove arrivano e come si comportano una volta che sono sul vostro blog.
  38. Iscriviti agli Strumenti per i Webmaster su Google per monitorare il tuo blog e vedere come si possono migliorare le ricerche.
  39. Prendi la tua foto e falla comparire nei commenti associando il vostro indirizzo e-mail grazie a Gravatar. Questo strumento funziona su qualsiasi blog che ha le foto abilitati nei commenti.
  40. Ottieni dei feedback reali da qualcuno che ha esperienza nel settore e non avere paura di scoprire che qualcosa nel blog è fatta male. Accetta eventualmente le molte critiche e prova a migliorare prendendo spunto dai loro suggerimenti.
  41. Pubblica il tuo primo post in un giorno ad alto traffico web come ad esempio Lunedì o Mercoledì.
  42. Promuovi il tuo post con l’invio di e-mail/tweets a persone che hai citato nell’articolo, facendo sapere loro che sono stati menzionati, spendi un paio di euro in Facebook Ads e vedrai che otterrai dei risultati.

Mi sono dimenticato di inserire qualche cosa nella lista?

Se c’è qualcosa che tu pensi che io non abbia inserito nella lista, su come avviare un blog, mi farebbe piacere che lo dicessi lasciandomi un commento, i consigli sono sempre ben accetti.

Se invece pensate che questa lista sia utile e potrebbe aiutare anche qualcun’altro, potreste pensare di condividerlo sui vari social network .  Io logicamente ve ne sarei davvero grato.

L'articolo Come iniziare a fare un Blog con qualità sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/come-iniziare-a-fare-un-blog-con-qualita/feed/ 0
HTML Paragrafo https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/html-paragrafo/ https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/html-paragrafo/#respond Sat, 28 Mar 2015 13:23:07 +0000 http://www.giuseppealessandrodeblasio.it/?p=1305 Oggi vediamo l’utilizzo del paragrafo. L‘uso del tag paragrafo. <p> creerà una interruzione di linea e uno spazio tra le linee. Vediamo l’esempio con il codice Esecuzione codice Esempio 1: Questo è un esempio che mostra l’utilizzo del paragrafo. Esempio 2: Questo è un esempio che mostra l’utilizzo del paragrafo. Esempio 3: Questo è un esempio ...

L'articolo HTML Paragrafo sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
Oggi vediamo l’utilizzo del paragrafo. Luso del tag paragrafo. <p> creerà una interruzione di linea e uno spazio tra le linee. Vediamo l’esempio con il codice

<p align="left">
Esempio 1:<br />
<br />
Questo è un esempio<br>
che mostra l'utilizzo<br>
del paragrafo.</p>
<p align="right">
Esempio 2:<br>
<br>
Questo è un esempio<br>
che mostra l'utilizzo<br>
del paragrafo.</p>
<p align="center">
Esempio 3:<br>
<br>
Questo è un esempio<br>
che mostra l'utilizzo<br>
del paragrafo.</p>

Esecuzione codice

Esempio 1:

Questo è un esempio

che mostra l’utilizzo

del paragrafo.

Esempio 2:

Questo è un esempio

che mostra l’utilizzo

del paragrafo.

Esempio 3:

Questo è un esempio

che mostra l’utilizzo

del paragrafo.

L'articolo HTML Paragrafo sembra essere il primo su Giuseppe Alessandro De Blasio.

]]>
https://www.giuseppealessandrodeblasio.it/html-paragrafo/feed/ 0